Recupero Accise gasolio

Il recupero delle accise sul gasolio

Il recupero delle accise sul gasolio

Insieme all’azienda SIMCO, ISM ha sviluppato, nell’ambito della gestione flotte aziendali dispositivi certificati SIT / LAT in grado di registrare le ore di lavoro, i giri motore e i parametri previsti dalla Circolare per ottenere il rimborso delle accise. Per avviare la procedura è necessario, infatti, installare il dispositivo sul mezzo e programmare il sopralluogo dell’Agenzia delle Dogane per la verifica tecnica sull’omologazione e il collaudo, la piombatura e l’attivazione del rimborso. Sarà poi il software di ISM in collegamento con il dispositivo sul mezzo a inviare le periodiche richieste di rimborso basate sui dati rilevati dal dispositivo stesso.

Accise sul gasolio: il meccanismo del credito d’imposta

Il credito d’imposta sui consumi di gasolio interessa i soggetti che esercitano attività di autotrasporto in conto proprio o per conto terzi, ma anche a tutte le aziende che utilizzano macchine operatrici o motori a gasolio per la produzione di forza motrice disciplinate dal D.P.R. 09/06/2000, n. 277. Per queste ultime aziende vengono considerati quei mezzi tipicamente fissi, senza capacità traslativa propria come gruppi elettrogeni, frantoi, gru, compressori e mezzi con capacità traslativa propria azionati da un motore (anche esterno) come dumper, muletti, pale, escavatori e tutti i macchinari non omologati per la circolazione stradale pubblica o omologati ma con limitazioni, senza targa o con targa gialla.

L’istanza per ottenere il riconoscimento del beneficio fiscale deve essere presentata all’Agenzia delle Dogane competente per territorio con una periodicità avente cadenza trimestrale, entro il mese successivo alla scadenza di ciascun trimestre solare.

L’agevolazione (rimborso pari al 70% del valore delle accise) è riconosciuta dall’ Agenzia delle Dogane, secondo quanto specificato nelle Circolari 5/D e successiva Circolare 25/D. I riferimenti normativi sono:

  • Circolare 25/D dell’ 11 agosto 2011;
  • Circolare 5/D del 12 marzo 2010;
  • Circolare 33/D del 15 settembre 2006;
  • Decreto Legislativo del 26 ottobre 1995, n. 504, punto 9 e punto 11 della Tabella A allegata al Testo Unico delle accise.

Il falso allarme del novembre 2016

Nei giorni scorsi, in merito all’emendamento al decreto fiscale riguardante il rimborso accise sui carburanti per gli autotrasportatori, il Sottosegretario ai
Trasporti e alle Infrastrutture, Simona Vicari, ha assicurato che le misure previste per la categoria rimangono invariate rispetto a quanto previsto finora in materia, aggiungendo – a nome del Governo – di essere consapevole che il mantenimento di questa agevolazione abbia un’importanza assolutamente strategica per le imprese di trasporto. Le posizioni del Governo hanno quindi trovato immediatamente il favore di Conftrasporto e di tutti gli operatori che si vedono quindi assicurata una misura vitale per il proprio lavoro.